GOLF
STORIA DELLA GOLF

La prima Golf venne presentata a Monaco di Baviera nella primavera del 1974.
Lo studio del nuovo modello venne affidato alla matita di Giorgetto Giugiaro, che creò una vettura in netto contrasto con le forme tondeggianti del maggiolino, anche la meccanica passò dal motore e dalla trazione posteriore al "tutto avanti".
Il nuovo motore era un 4 cilindri in linea raffreddato ad acqua, disponibile nelle cilindrate 1100 e 1500 c.c., l'abitabilità era buona per 5 persone ed anche il bagagliaio aveva una sufficiente capacità di carico.
Nel 1976, dopo che un gruppo di ingegneri aveva modificato di nascosto una Golf di serie per loro diletto personale, la sottoposero alla dirigenza che l'avvallò e la fece entrare in produzione, dando vita alla GTI.
La vettura nata quasi per caso, ebbe da subito un inaspettato successo.
Il motore aveva una cilindrata di 1600 c.c. con iniezione bosch k-jetronic, erogava 110 cv a 6900 giri/min. e toccava i 185 km/h.
Esternamente la GTI si differenziava per i paraurti neri, lo spoiler anteriore, le protezioni in plastica sui parafanghi ed una banda adesiva in contrasto con il colore della carrozzeria alla base delle fiancate.Sempre nel '76 fu introdotta la versione a gasolio.
Con il modello '78 furono modificati alcuni particolari, tra cui i paraurti, ora rivestiti in materiale plastico.
Nel '79 fu introdotta la versione cabriolet, prodotta dalla carrozzeria Karmann di Osnabruck, che già aveva costruito i Maggiolini-Maggioloni cabrio e le Karmann Ghia.
Nel 1983 fu presentata la seconda serie della Golf.

La prima serie in tutte le sue versioni, cabrio esclusa, aveva totalizzato una produzione di 6.780.050 esemplari.
© Registro Italiano Volkswagen - Via Traversetolo, 33 - 43022 Piazza di Basilicanova (PR) - Tel. 0521.68.30.18 - info@registro-italiano-vw.it
Privacy | Website by Clicom