DERBY
Tra il 1977 ed il 1981 la Volkswagen lanciò  in Europa la versione berlina a tre volumi della Polo, denominata ” Derby”, che inizialmente riscosse molto successo (72.412 vetture vendute solo nel ’77), ma che vide un progressivo calo di popolarità negli anni successivi.
Disponibile in Europa in tre cilindrate: 900 da 40 cv, 1.1 da 50 cv e 1.3 da 60 cv. Soltanto nel 1981 venne commercializzato anche il modello “Formel E” .Nel 1979 la Derby subì un primo restyling ( fari rettangolari, griglia rinnovata, paraurti in plastica, particolari interni, cruscotto e strumentazione prelevati dalla Golf) che la diversificò ulteriormente dalla Polo, avvicinandola invece allo stile della Volkswagen Jetta.
Nel corso del 1981 entrò in scena la seconda serie della Derby: il modello 900cc lasciò il posto ad un 1.05cc mentre rimasero invariate le altre due versioni. Dopo qualche anno fu abbandonata la denominazione abituale per adottare quella di “Polo Classic”.
Negli anni ‘90 il nome Derby verrà ripreso dalla filiale messicana Volkswagen per lanciare la terza serie verso il suo mercato interno (in Europa VW Polo Classic Typ 6N).
La maggior parte della componentistica della Derby era compatibile con la Polo I serie, mentre la trasmissione presentava molti punti in comune con la Polo II serie. Carrozzeria  e lunotto posteriori invece derivavano direttamente dal modello Audi 60. Le luci della prima serie sono in comune con Polo Mk1  e Audi 50.
© Registro Italiano Volkswagen - Via Traversetolo, 33 - 43022 Piazza di Basilicanova (PR) - Tel. 0521.68.30.18 - info@registro-italiano-vw.it
Privacy | Website by Clicom